Artisti e Talenti: Giovanni Scifo

Artisti e Talenti: Giovanni Scifo
Vecchio di Giovanni Scifo

Scritto da
Lillo Di Piazza

Giovanni Scifo è nato a Agrigento ( 9 aprile 1978) . Fin da bambino sotto la guida del padre, coltiva l’arte del disegno prima e della pittura dopo . Non ha mai fatto studi accademici di pittura . Ha conseguito la maturità scientifica nel 1996.

Dopo il diploma, ha studiato architettura presso l’Università di Palermo per due anni . Nel 1999 si trasferisce a New York per studiare arti visive e cinema. Nel 2001 si stabilisce a Roma dove ha vissuto e lavorato nel settore del cinema fino al 2006 e dove ha perfezionato le sue conoscenze e i suoi studi d’arte figurativa , avendo la possibilità di vedere con i suoi occhi il lavoro dei maestri che in seguito influenzeranno la sua arte ( Caravaggio, Reni , Carracci , Raffaello , ecc.).

Sta in silenzio. Ascolta con piacere. Poi, dipinge. Soprattutto in solitudine e plasmando scenari eterei, che sembrano danzare con la musica della foschia e i colori della notte. Le sue tele esprimono colpi di pennellata piena di tensione e angoscia. Ma se lo vedessi seduto di fronte al cavalletto, penseresti che non c’è immagine più quieta di Scifo al lavoro. I temi trattati sono particolarmente difficili, estrapolati dai miti antichi, dai racconti dark. Si potrebbe affermare che ogni suo quadro è in movimento, almeno nei contenuti. Molto elegante, fisso su una scala cromatica equilibrata, ultimamente si sta rivolgendo anche alla cronaca, dandogli un’impronta originale e fedele all’imitazione.

Dario Orphée

Dal 2008 vive ad Agrigento , dove lavora presso lo studio atelier Artificio , di cui è co-fondatore. Giovanni ha partecipato a numerosi premi nazionali e internazionali. Tra questi : Nel 2010 ha rappresentato l’ Italia nell’art camp intitolata a ” Lucian Grigorescu ” di Medgidia ( Romania) . Nel 2012 è stato selezionato per una mostra internazionale di disegno dal titolo “L’ inquietante étrangeté ” Galerie Oberkampf , Parigi.

“Non ho mai cercato la perfezione nei miei dipinti ( la perfezione in qualche modo mi fa orrore ) . Se a qualcosa vuole arrivare la mia arte, quella è l’ essenza delle cose, delle persone e e di ciò che mi circonda . Ciò è impossibile , lo so bene , perché l’essenza è intangibile , sfuggente , è pura e invisibile come l’anima , però esiste ed è da essa che si genera la forma. Allora , quello che cerco di fare è cercare di avvicinarmi il più possibile a quel momento dove l’essenza si trasforma in forma. Un buon esempio è il ritratto nell’arte ellenistica , dove oltre alla somiglianza fisica c’era anche la ricerca di quel misterioso ‘ quid ‘ che rappresenta la vera essenza del soggetto rappresentato “.

Alcune Opere di Giovanni Scifo

Potrebbe Interessarti

Commenta