Chiesa di San Domenico

Chiesa di San Domenico
Chiesa di San Domenico

La chiesa di San Domenico appartiene al complesso conventuale dei Domenicani. La chiesa risponde perfettamente al prototipo dell’architettura barocca siciliana…

La chiesa di San Domenico appartiene al complesso conventuale dei Domenicani. La chiesa risponde perfettamente al prototipo dell’architettura barocca siciliana della prima metà del secolo XVII. La facciata si sviluppa su due ordini di nicchie con statue che movimentano la parete.

Un portale con timpano spezzato è ornato da un medaglione raffigurante la “Vergine del Rosario sorretta da una coppia di angeli”. L’armoniosa e sobria volumetria delle pareti dell’unica navata è influenzata dall’estetica secentesca. Pregevole la pala d’altare raffigurante la “Crocifissione e una teoria di santi ausiliatori”, ordinatamente disposti, realizzata da Pompeo Buttafuoco. La Cappella del Crocifisso accoglie un dolente “Crocifisso” del secolo XVI, cui fa da sfondo un settecentesco “Reliquiario”.

All’interno della chiesa sono custodite due monumentali “Cantorie” della seconda metà del secolo XVII, impreziosite da intagli acantiformi. Si distingue un’Acquasantiera in pietra scolpita e dipinta del secolo XVII secolo e due Acquasantiere in marmo a forma di conchiglia della seconda metà del secolo XVII.

Ottieni Indicazioni Stradali
Commenta